Provincia di Ascoli Piceno

Bandi di Gara

Provincia di Ascoli Piceno
Provincia di Ascoli Piceno
Bandi di Gara
Home Page » Canali » Documentazione » Bandi di Gara
Icona freccia bianca

Alienazione di unità immobiliari di proprietà della Provincia di Ascoli Piceno site in Comune di Ascoli Piceno Corso G. Mazzini, 39.

Scadenza 06/10/2017

 

 

 


OGGETTO: Manifestazione di interesse per l'affidamento degli incarichi di verifica della vulnerabilità sismica delle scuole. 

17/07/2017 - DETERMINA DIRIGENZIALE (REG. GEN. N 1047 DEL 12/07/2017): APPROVAZIONE VERBALE DI GARA E AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA DEGLI INCARICHI DI VERIFICA DI VULNERABILITA’ SISMICA DELLE SCUOLE S.6 - S.7 - S.8 - S.9

29/05/2017 Nuovi incarichi di verifica della vulnerabilità sismiica delle scuole S6,S7,S8,S9 - Estrazione operatori del 1 Giugno 2017 ore 10,00

09/05/2017 Determina avvio procedura di affidamento

26/04/2017 Approvazione verbali di commissione di gara e aggiudicazione provvisoria.

 

Determina

Avviso Pubblico

Allegato_I_domanda_partecipazione

Allegato_II_requisiti_art 80

Allegato III

---------------

14/02/2017

TERZA ESTRAZIONE: SCUOLA S.5: ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO "BUSCEMI" - P.ZZA SCIOCCHETTI, SAN BENEDETTO DEL T. (AP)

SECONDA ESTRAZIONE: SCUOLA S.3: SEDE DISTACCATA IPSIA “SACCONI” VIA CAGLIARI – ASCOLI PICENO

 SI COMUNICA CHE IN DATA GIOVEDI 16 FEBBRAIO ALLE ORE 10.00, PRESSO GLI UFFICI DEL SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA E PATRIMONIO EDILIZIO, SI PROCEDERA’, AL FINE DEL RAGGIUNGIMENTO DI N. 15 OPERATORI ECONOMICI IN POSSESSO DEI REQUISITI PREVISTI DAL BANDO, ALLA TERZA ESTRAZIONE DEGLI OPERATORI CHE HANNO FATTO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’INDAGINE IN OGGETTO, PER CIO’ CHE CONCERNE L’ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO “BUSCEMI” – P.ZZA SCIOCCHETTI, SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP) – (SCUOLA S.5)  E ALLA SECONDA ESTRAZIONE DEGLI OPERATORI CHE HANNO FATTO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’INDAGINE IN OGGETTO, PER CIO’ CHE CONCERNE LA SCUOLA SEDE DISTACCATA IPSIA “SACCONI” VIA CAGLIARI – ASCOLI PICENO – (SCUOLA S.3)

 SI INFORMA CHE EVENTUALI ALTRE ESTRAZIONI, RELATIVE ANCHE AGLI ALTRI ISTITUTI SCOLASTICI, VERRANNO COMUNICATE SUCCESSIVAMENTE.

31/01/2017 COMUNICAZIONE SECONDA ESTRAZIONE

SCUOLA S.5: ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO "BUSCEMI" - P.ZZA SCIOCCHETTI, SAN BENEDETTO DEL T. (AP)

 SI COMUNICA CHE IN DATA MARTEDI’ 7 FEBBRAIO ALLE ORE 12.00, PRESSO GLI UFFICI DEL SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA E PATRIMONIO EDILIZIO, SI PROCEDERA’, AL FINE DEL RAGGIUNGIMENTO DI N. 15 OPERATORI ECONOMICI IN POSSESSO DEI REQUISITI PREVISTI DAL BANDO, ALLA SECONDA ESTRAZIONE DEGLI OPERATORI CHE HANNO FATTO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’INDAGINE IN OGGETTO, PER CIO’ CHE CONCERNE L’ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO “BUSCEMI” – P.ZZA SCIOCCHETTI, SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP) – SCUOLA S.5

 SI INFORMA CHE EVENTUALI ALTRE ESTRAZIONI, RELATIVE ANCHE AGLI ALTRI ISTITUTI SCOLASTICI, VERRANNO COMUNICATE SUCCESSIVAMENTE.

 


COMUNICAZIONE PROBLEMA TECNICO PEC patrimonio.provincia.ascoli@emarche.it

Causa problemi tecnici sul servizio di posta elettronica certificata della patrimonio.provincia.ascoli@emarche.it il termine indicato per la presentazione della manifestazione d' interesse all'avviso pubblico in oggetto (data: 21/12/2016 ore 13.00) è posticipato al giorno 30/12/2016 ore 13.00, solo per gli operatori che, pur avendo inviato la domanda entro i termini previsti dall'avviso, non sono riusciti a far pervenire la pec all'indirizzo indicato (patrimonio.provincia.ascoli@emarche.it);

L'inoltro della domanda dovrà avvenire per pec o in alternativa per raccomandata al seguente indirizzo: Provincia di Ascoli Piceno – Servizio Edilizia Scolastica e Patrimonio Edilizio – viale della Repubblica 34, 63100 Ascoli Piceno (fa fede il timbro postale), indicando sulla busta il riferimento all'indagine in oggetto.

Saranno accettate solo le domande che conterranno in allegato l'attestazione della mancata accettazione della pec originariamente inviata.

Si precisa che qualora lo stesso operatore abbia mandato più di una pec (nel caso ad esempio di domanda per più scuole), dovranno essere rinviate solo le domande allegate alle pec rifiutate dal nostro server.

Il sorteggio delle domande, è conseguentemente posticipato al giorno 16/01/2017 alle ore 10.00

--------------


DOMANDA:
in riferimento alla procedura in oggetto si formula il seguente quesito:
Ai fini della dimostrazione dei requisiti di cui all'ARTICOLO 4 - punto d) dell'avviso, per "servizi analoghi" si intendono incarichi di verifiche di vulnerabilità sismica oppure genericamente incarichi di progettazione definitiva di opere di categoria S.03 (comprensivi delle prestazioni indicate)?
RISPOSTA:
Ai fini della dimostrazione dei requisiti di cui all’art. 4 punto d) dell’avviso non basta dimostrare di aver lavorato genericamente con categorie di opere appartenenti alla S03 o S04 (strutture) indicate dal DM del 17/06/2016. Vista la peculiarità del servizio richiesto, occorrerà dimostrare di aver svolto specificatamente incarichi di verifica di vulnerabilità sismica, che si possono assimilare alle prestazioni Qbll.14, Qbll.15, Qbll.16 del DM del 17/06/2016.
 

DOMANDA:
Con riferiemento al requisito di cui al punto c. dell'art. 4 dell' Avviso pubblico della procedura di cui all'oggetto ... "Siano abilitati, in capo al soggetto di cui al punto precedente, all’esercizio della professione ed iscrizione al relativo albo professionale, con anzianità non inferiore a 10 anni"... , rappresenta, a giudizio dello scrivente, solo un atto discriminatorio nei confronti di molti professionisti che pur possedendo i requisiti non possono partecipare alla procedura in essere oltre al fatto che, tale vincolo non trovando neppure alcun riscontro normativo, possa adottarsi come metodo di preselezione.
Per quanto sopra evidenziato, si richiede a Codesto Amministrazione di poter superare tale requisito e agevolare, per quanto possibile, una più ampia partecipazione ai potenziali concorrenti che hanno i requisiti.


RISPOSTA:
Informiamo che il requisito indicato al punto c) dell’art. 4 dell’avviso (almeno 10 anni di anzianità) è stato posto, vista la peculiarità del servizio richiesto, a maggior tutela di questa amm.ne e comunque in similitudine a quanto richiesto per svolgere un collaudo statico dall’art. 67 comma 2 del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, che recita: ”Il collaudo deve essere eseguito da un ingegnere o da un architetto, iscritto all'albo da almeno dieci anni, che non sia intervenuto in alcun modo nella progettazione, direzione, esecuzione dell'opera”. Tuttavia al fine di dare più ampia possibilità di partecipazione ai concorrenti, come già risposto ad altri suoi colleghi, il bando prevede che il requisito di cui al punto c), deve essere posseduto almeno dal capogruppo esecutore dell’incarico, per cui in caso di raggruppamento di professionisti il cumulo di requisiti di cui al punto d) dell'avviso, potrà essere ottenuto anche attraverso la somma dei requisiti posseduti da professionisti inscritti all'albo da meno di 10 anni. Per ciò che concerne invece Il requisito di cui al punto b) (laurea quinquennale in ingegneria e/o in architettura) dovrà essere posseduto da tutti i professionisti che espleteranno l'incarico. Si precisa che per la figura del geologo, non sono richiesti i 10 anni minimi di iscrizione all'albo.
Ricordiamo inoltre che in caso di raggruppamento lo stesso debba prevedere al suo interno un giovane professionista come progettista che non dovrà avere specifici requisiti, oltre ad essere laureato abilitato ed iscritto all'albo da meno di cinque anni, e potrà limitarsi a firmare l'incarico (come precisato dalla sesta sezione del Consiglio di Stato con la sentenza n. 1680/2016 depositata il 2 maggio); non è previsto una percentuale minima da assegnare al giovane professionista.
Precisiamo infine che la domanda di partecipazione (allegato I) deve essere presentata dal mandatario e sottoscritta da tutti i mandanti (compreso il giovane professionista), mentre l’allegato II lo devono compilate tutti i partecipanti al raggruppamento (compreso il giovane professionista).




DOMANDA:
Dovendo costituire un raggruppamento temporaneo di professionisti (RTP):
- Il requisito al punto c) dell'art. 4 è obbligatorio per tutti i partecipanti al raggruppamento? se Sì, il componente abilitato da meno di 5 anni, come deve comparire nell'allegato I ? (l'indicazione della parte del servizio che verrà eseguita in caso di aggiudicazione e relativa quota percentuale deve essere nulla, visto che i punti b) e c) dell'art 4 devono essere posseduti da tutti i professionisti che espleteranno l'incarico?)

RISPOSTA:
il bando prevede che il requisito di cui all’art. 4 punto c), deve essere posseduto almeno dal capogruppo esecutore dell’incarico (mandatario), per cui in caso di raggruppamento di professionisti il cumulo di requisiti di cui al punto d) dell'avviso, potrà essere ottenuto anche attraverso la somma dei requisiti posseduti da professionisti inscritti all'albo da meno di 10 anni. Per ciò che concerne invece Il requisito di cui al punto b) (laurea quinquennale in ingegneria e/o in architettura) dovrà essere posseduto da tutti i professionisti che espleteranno l'incarico. Si precisa che per la figura del geologo, non sono richiesti i 10 anni minimi di iscrizione all'albo.
Ricordiamo inoltre che in caso di raggruppamento lo stesso debba prevedere al suo interno un giovane professionista come progettista che non dovrà avere specifici requisiti (non è previsto una percentuale minima da assegnare al giovane professionista), oltre ad essere laureato abilitato ed iscritto all'albo da meno di cinque anni, e potrà limitarsi a firmare l'incarico (come precisato dalla sesta sezione del Consiglio di Stato con la sentenza n. 1680/2016 depositata il 2 maggio).
Precisiamo infine che la domanda di partecipazione (allegato I) deve essere presentata dal mandatario e sottoscritta da tutti i mandanti (compreso il giovane professionista), mentre l’allegato II lo devono compilate tutti i partecipanti al raggruppamento (compreso il giovane professionista).



DOMANDA:
Siamo interessati a partecipare all’indagine in oggetto come costituendo RTP tra uno studio associato (mandatario) ed altri professionisti singoli.
Nel predisporre la documentazione ci è sorto il seguente dubbio:
il bando di gara precisa che “è fatto esplicito divieto di partecipazione del professionista singolarmente e come componente di un raggruppamento di professionisti, nonché la contemporanea partecipazione a più di un raggruppamento”. Come si vede dal bando vengono escluse due opzioni di partecipazione.
La domanda di partecipazione al punto c sembrerebbe invece chiedere di selezionare le due fattispecie in alternativa. In questo modo selezionando ad esempio la prima opzione non si espliciterebbe anche la rinuncia a partecipare sia individualmente (come studio associato) che in un raggruppamento.
In conclusione noi saremmo propensi a barrare sia la prima che la seconda casella del punto c) ma non vorremmo correre il rischio di esclusione.


RISPOSTA:
Dovendo voi costituire una RTP la domanda (allegato I) viene presentata dallo studio associato (mandatario), per cui l’opzione da selezionare nel punto c) è la prima; considerato però che allo stesso raggruppamento partecipano altri professionisti singoli, va selezionata anche la seconda opzione al punto c), in quanto gli stessi singoli professionisti non potranno partecipare ad altri raggruppamenti. Selezionare entrambe le opzioni del punto c) non costituisce motivo di esclusione. Ricordiamo che la domanda di partecipazione deve essere presentata dal mandatario ma sottoscritta anche da tutti i mandanti (compreso il giovane professionista), mentre l’allegato II lo devono compilate tutti i partecipanti al raggruppamento (compreso il giovane professionista).

DOMANDA:
1. In caso di partecipazione sotto forma di “Raggruppamento Temporaneo da costituire”, il “GIOVANE PROFESSIONISTA” deve essere inserito nel Raggruppamento, anche se consulente su base annua che abbia fatturato nei confronti della società (mandataria o mandante) una quota superiore al 50 per cento del proprio fatturato annuo risultante dall'ultima dichiarazione IVA (come da D.Lgs 50/2016) o puo essere semplicemente "NOMINATO"?

2. In caso in cui sia obbligatorio inserire il Giovane Professionista nel Raggruppamento:
• C’è una percentuale minima da assegnarli?
• Deve possedere i requisiti in relazione alla percentuale per la quale partecipa?

3. In caso in cui sia sufficiente nominarlo, deve compilare e/o firmare gli allegati I e II?:

RISPOSTA:
In base a quanto indicato all'art.4 dell'avviso, è previsto che in caso di raggruppamento lo stesso debba prevedere al suo interno un giovane professionista come progettista; non è previsto una percentuale minima da assegnare al giovane professionista e non è necessario che possegga i requisiti di cui al punto d) dell'avviso. Il giovane professionista, che dovrà essere laureato abilitato ed iscritto all'albo da meno di cinque anni, può limitarsi a firmare l'incarico (come precisato dalla sesta sezione del Consiglio di Stato con la sentenza n. 1680/2016 depositata il 2 maggio).
Per quanto riguarda l’allegato I la domanda di partecipazione deve essere presentata dal mandatario e sottoscritta da tutti i mandanti (compreso il giovane professionista), mentre l’allegato II lo devono compilate tutti i partecipanti al raggruppamento (compreso il giovane professionista).


DOMANDA:
Si chiede di chiarire se la frase "Il requisiti di cui al punto b) e c) dovranno essere posseduti da tutti i professionisti che espleteranno l'incarico oggetto del presente avviso" riportata all'Art.4 renda ammissibile un raggruppamento temporaneo costituito da:

1- Ingegnere quinquennale iscritto all'albo professionale da oltre 10 anni (capogruppo esecutore dell'incarico);
2- Ingegnere quinquennale iscritto all'albo da più di 5 anni e meno di 10 anni;
3- Ingegnere quinquennale iscritto all'albo da meno di 5 anni;
4- Geologo
nel quale i requisiti di cui al p.to d) art. 4 sono forniti dal tecnico n.2.

Si chiede inoltre se siano necessari i 10 anni di iscrizione all'albo relativo anche per la figura del geologo

RISPOSTA:
Il requisito di cui al punto b) previsto dal bando (laurea quinquennale in ingegneria e/o in architettura) dovrà essere posseduto da tutti i professionisti che espleteranno l'incarico. Il requisito di cui al punto c) (10 anni minimo di iscrizione all'albo con riferimento alla data di pubblicazione del presente avviso) dovrà essere posseduto almeno dal capogruppo esecutore dell'incarico. Pertanto il cumulo di requisiti di cui al punto d) dell'avviso, potrà essere ottenuto anche attraverso la somma dei requisiti posseduti da professionisti inscritti all'albo da meno di 10 anni.
Per ciò che concerne la figura del geologo, non sono richiesti i 10 anni minimi di iscrizione all'albo.

QUESITI

- La documentazione da inviare via PEC oltre che in formato .pdf deve essere firmata digitalmente?
- In caso di raggruppamento di Professionisti da costituire (Ingegnere, geologo, giovane professionista), l’allegato I e l’allegato II deve essere prodotto da tutti i professionisti raggruppati?

RISPOSTE

La documentazione inviata via pec non è necessario firmarla digitalmente.
Per quanto riguarda l’allegato I la domanda di partecipazione deve essere presentata dal mandatario e sottoscritta da tutti i mandanti, mentre l’allegato II la devono compilate tutti i partecipanti al raggruppamento.

Condividi questo contenuto

Ultimi esiti pubblicati

Pubblicato il: 13-09-2013
Pubblicato il: 06-05-2013

Il portale della Provincia di Ascoli Piceno è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Note legali - Privacy - Responsabile del procedimento di Pubblicazione

- Inizio della pagina -
Il progetto Provincia di Ascoli Piceno è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it